Categoria: Articoli

12 Maggio 2011  Da giovedì 12 a lunedì 16 maggio le case editrici che trovi sul Libraio saranno presenti al Salone Internazionale del Libro di Torino il cui filo conduttore quest’anno è la Memoria come seme del futuro e che avrà come Paese ospite laRussia.,

I libri più letti, gli autori più amati. Incontri, dibattiti, novità editoriali al Salone Internazionale del Libro di Torino

Le case editrici del Gruppo editoriale Mauri Spagnol ti aspettano al Pad. 2 Stand L52 - K51

24 Marzo 2011  Dopo aver scritto diversi romanzi, ho imparato che l’unica cosa veramente importante è divertirsi scrivendo. Ogni romanzo è un’avventura per sè stessi, non lasciare che nessuno la rovini. Non pensare ai critici, agli editori, ai lettori, al mercato, ai fallimenti e ai trionfi degli altri, non pensare agli argomenti che hanno più successo. Devi concentrarti su quella piccola luce che hai dentro e cercare il modo di farla brillare più forte. Non impegnarti a essere il più originale, il più innovatore, il più intelligente, il più tutto. Impegnati a essere te stesso, questa è l’unica cosa che gli altri scrittori non potranno mai essere. E non avere paura di quello che può succedere dopo aver pubblicato il romanzo, perché quella è un’altra storia. Sii libero.,

Clara Sánchez

Dopo aver scritto diversi romanzi, ho imparato che l’unica cosa veramente importante è divertirsi scrivendo. Ogni romanzo è un’avventura per sè stessi, non lasciare che nessuno la rovini. Non pensare ai critici, agli editori, ai lettori, al mercato, ai fallimenti e ai trionfi degli altri, non pensare agli argomenti che hanno più successo. Devi concentrarti […]

24 Marzo 2011  Auguro a tutti i partecipanti di consumare chili di carta e fiumi di inchiostro per scrivere ciò che devono. Molto meglio che consumarsi la vista davanti allo schermo di un computer. Col vantaggio che, rileggendo ciò che si è scritto a mano, spesso non si riesce a decifrarlo, da cui discende la necessità di riscrivere e migliorare. Sembra intriso di comprensione questo augurio. Tra le sue poche righe invece si nasconde fior di sadismo.,

Andrea Vitali

Auguro a tutti i partecipanti di consumare chili di carta e fiumi di inchiostro per scrivere ciò che devono. Molto meglio che consumarsi la vista davanti allo schermo di un computer. Col vantaggio che, rileggendo ciò che si è scritto a mano, spesso non si riesce a decifrarlo, da cui discende la necessità di riscrivere […]

14 Marzo 2011  Gandhi diceva che solo chi ha un grande sogno può realizzare un grande sogno. Pubblicare appartiene certamente a questa categoria. Auguro a ciascuno di voi tanta tenacia, quintali di creatività, un pizzico di fortuna e quant'altro vi sia necessario per realizzare il vostro grande sogno.,

Alessia Gazzola

La ricetta di Alessia Gazzola, autrice dell’Allieva, per esordire con successo

14 Marzo 2011  Le storie migliori sono quelle scritte con i piedi. Nel senso che bisogna alzarsi dalla sedia, camminare per il mondo, osservare, esplorare, parlare con la gente, annusare, sentire il sapore delle cose. Perciò, che il vostro sia un buon viaggio!,

Donato Carrisi

Donato Carrisi augura buona partecipazione a tutti

14 Marzo 2011  A chi vuole scrivere suggerisco di aprire bene le orecchie, ascoltare la gente, prendere il tram, inseguire i fidanzati che litigano, andare dal parrucchiere. A chi vuole scrivere suggerisco umiltà, noi non siamo interessanti, i nostri personaggi lo sono. A chi vuole scrivere dico che lo stile sta in quello che non scriviamo, non in quello che vorremmo scrivere. Chiunque voglia scrivere è stato malato di lettura. Gli auguro di guarire facendosi leggere.,

Rosa Mogliasso

Gli auguri (e qualche consiglio) di Rosa Mogliasso ai partecipanti al torneo