Consigli di scrittura

Uno scherzo crudele ha segnato il passato di una giovane donna, ma ora è il momento della vendetta
Articoli

Uno scherzo crudele ha segnato il passato di una giovane donna, ma ora è il momento della vendetta

30 Giugno 2022
| di
Redazione IoScrittore
Intervista ad Antonella Di Martino, autrice di "Il grande scherzo"

Antonella Di Martino è l’autrice di “Il grande scherzo“, romanzo edito da IoScrittore.

Il libro in una frase

Ai piedi del Monte Bianco, la vendetta imprevedibile e tardiva di una brava ragazza di buona famiglia svela il volto imprevedibile del Male.

Amici di scaffale

Questo romanzo ha affinità con Les diaboliques di Henzi-Georges Clouzot. Affinità anche con Oliva Denaro di Viola Ardone, che è la storia di una violenza e di una vendetta evitata. Tra le lettere italiane e francesi ho amato moltissimo Elsa Morante, Grazia Deledda, Marguerite Yourcenar, Victor Hugo e (in originale) Simone de Beauvoir. Tra gli autori anglofoni, George Orwell, Philip K. Dick, John Steinbeck. 

Segni particolari

L’esplosione di una rabbia repressa per decenni. L’euforia liberatoria di chi non ha niente da perdere. Un angelo vendicatore insolito. La morte nascosta dietro oggetti banali. Vecchia piccola misoginia. L’importanza del cognome e del figlio maschio. Le conseguenze dell’illegalità. Le conseguenze del disamore. Animali avidi e vuoti. Il senso di colpa della vittima. La iella nera che piove sul bagnato. Gli angoli nascosti delle isole felici. Piccoli popoli vogliono illuminare il mondo.

Dove e quando

Ad Aosta, un centro storico romano e medioevale sprofondato in una Valle irta di vette e ghiacciai, dove si conservano i resti di un antico guerriero celtico e si rimuove la memoria del primo attentato dinamitardo contro un giudice italiano. 

La storia inizia negli anni ottanta, l’era delle vacche grasse e dei contributi a pioggia; passa attraverso il nuovo millennio, inaugurato da un disastroso incendio nelle viscere del Monte Bianco e un’alluvione che ha spazzato vestigia millenarie; finisce nell’epoca che precede la pandemia.

Tag

#vendetta, #giustizia, #Aosta, #Valle d’Aosta, #omicidi, #violenza, #provincia, #discriminazionefemminile, #famiglia, #misoginia, #sessismo, #figlie

Come e perché ho deciso di partecipare a IoScrittore

Ho deciso di partecipare al Torneo perché ha premiato e offerto nuove opportunità anche a chi, come me, non è giovane, non è esordiente e presenta un curriculum letterario fin troppo ricco e insolito. Inoltre, il mio manoscritto prediletto aveva appena affrontato una serie prolungata di giudizi editoriali contraddittori, un autentico travaglio di accettazioni, rifiuti, entusiasmi, ripensamenti. L’alternarsi di aspettative e delusioni mi ha incentivato a confrontarmi con i partecipanti del Torneo, da cui ho ricevuto giudizi che superavano le aspettative: ben scritti, competenti, lusinghieri. In particolare, qualcuno ha dimostrato di conoscere da vicino la “triste tragica tradizione” da cui mi sono ispirata per inventare il mio romanzo.

Leggi tutto

Libri utili

Scarica gli ebook gratuiti di IoScrittore.

Tanti consigli per migliorare e rendere efficace il tuo romanzo fin dalla prima pagina.

Scarica l'ebook
Scrivere un libro che conquista fin dalla prima pagina: Le strategie di grandi autori bestseller.
Scarica l'ebook