Articoli

Questo torneo ti può cambiare la vita. Parola di una vincitrice di IoScrittore

5 febbraio 2018
| di
Redazione IoScrittore
La scrittrice Carla Vistarini racconta perché un aspirante scrittore deve iscriversi al torneo letterario

Carla Vistarini ha partecipato per due volte al torneo letterario IoScrittore.

La seconda volta si è aggiudicata, presso Corbaccio, la pubblicazione del romanzo Se hai paura prendimi per mano, una commedia romantica, allegra e commovente dei nostri giorni.
Oggi è al suo secondo romanzo con Corbaccio, appena uscito in libreria con il titolo Se ricordi il mio nome.

Ecco la sua testimonianza. Ci racconta i principali motivi per cui un aspirante scrittore dovrebbe, tra i tanti concorsi letterari, partecipare al torneo IoScrittore:

«Salve a tutti amici scrittori. Voglio augurarvi buona fortuna, in bocca al lupo e, soprattutto, una buona gara.

So di cosa parlo, faccio parte di IoScrittore perché ho partecipato per due volte.

Una prima volta, quattro anni fa circa, con Città sporca e sono arrivata finalista. E infatti è stato pubblicato in ebook.

E poi, non paga, ho partecipato l’anno dopo con Se ho paura prendimi per mano.

Perché ho partecipato? Ho partecipato a IoScrittore perché le strade per arrivare alla pubblicazione sono poche. Sono davvero poche per chi non è del mestiere. Io ero fuori dall’ambiente dell’editoria, per cui avevo scritto questo romanzo e non sapevo bene come comportarmi.

Per fortuna, ho incontrato IoScrittore. L’ho incontrato su Internet, l’ho incontrato sulla sua pagina che mi è piaciuta moltissimo.

Ho letto il regolamento, ho capito immediatamente che era un concorso serio, importante, onesto, corretto… E questo mi ha spinto a partecipare. Mi ha invogliato moltissimo, e così è stato.

Mi sono iscritta trovando uno pseudonimo – perché un’altra delle cose belle di IoScrittore è quella che si deve partecipare con uno pseudonimo.

Questo significa che si parte tutti quanti alla pari. Chi giudica – e a giudicare sono tanti scrittori e quindi dovrete anche leggere molti romanzi di altri partecipanti -, chi giudica si trova uno pseudonimo e quindi non è influenzato dall’eventuale notorietà di qualcuno dei partecipanti.

Questo lo trovo veramente molto intelligente e molto bello.

L’altra cosa stupenda di IoScrittore è che chi partecipa è anche giudice, nel senso che ognuno dei partecipanti, deve giudicare una gran parte dei romanzi degli altri. Quindi, intanto, dovrà leggerli!

È un torneo veramente democratico, democratico e stupendo.

Una delle cose meravigliose è proprio quella di venire in contatto con la scrittura degli altri. Si creano amicizie, c’è uno spazio dove si può interagire con gli altri scrittori attraverso i loro pseudonimi.

IoScrittore è il torneo che può cambiare la vita di uno scrittore. Quindi partecipate con gioia, con entusiasmo, con correttezza.

Siate sempre leali nel giudicare i romanzi degli altri perché solo così, solo nella lealtà di tutti, si può veramente arrivare al meglio.

Buona fortuna a tutti, in bocca al lupo!

Buon IoScrittore a tutti quanti.»

SCOPRI IL ROMANZO CON CUI CARLA VISTARINI HA VINTO IL TORNEO LETTERARIO IOSCRITTORE

L’ULTIMO LIBRO DI CARLA VISTARINI

Un trentenne ricco sfondato, sdraiato su una dorata spiaggia caraibica, invece che rallegrarsi della propria sorte muore di nostalgia per una famiglia agli antipodi, che non è neppure la sua famiglia, e per una bambina che non sa dire altro che ‘fangulo? Si chiama «Smilzo» e ha trascorso – adesso lo ha capito – i mesi più belli della sua vita cercando di aiutare una buffa bambina e la sua ricchissima madre, che in una Roma caotica e implacabile erano diventate vittime di un mostruoso piano criminoso. Ma ora che tutto è finito, ora che lui, lo Smilzo, ex finanziere di successo, ex bancarottiere suo malgrado ed ex barbone trasteverino si trova a scontare i suoi peccati fiscali in un paradiso naturale, gli riesce solo di pensare a quella bambina, alla sua mamma e a tutta una serie di personaggi bislacchi e straordinari che aveva conosciuto: frati, barboni, commissari di polizia, professori un po’ svampiti convinti di possedere cani parlanti. E quando, tra una fantasticheria e l’altra, sente suonare il suo cellulare e vede comparire un certo numero sul display, il suo cuore fa un balzo. Quel suono vuol dire due cose: la bambina non l’ha dimenticato e la bambina ha bisogno di lui. E Smilzo sta già correndo verso di lei…

BIOGRAFIA DELL’AUTRICE E IL SUCCESSO EDITORIALE DOPO IOSCRITTORE

Carla Vistarini è nata a Roma, scrittrice, sceneggiatrice paroliera e autrice televisiva, teatrale e cinematografica. Con il suo libro d’esordio Se ho paura prendimi per mano (romanzo vincitore di IoScrittore nel 2014 e pubblicato dalla casa editrice Corbaccio) ha conquistato i lettori e ottenuto l’ammirazione dalla stampa (ne hanno parlato DIVA, TUSTYLE, la Repubblica). È stata ospite delle principali trasmissioni televisive. Corbaccio ha pubblicato anche Se ricordi il mio nome (2018), in cui ritornano gli amatissimi protagonisti del primo romanzo, Smilzo e una buffa e tenera bambina di tre anni.

Leggi tutto

Libri utili

Scarica gli ebook gratuiti di IoScrittore.

Tanti consigli per migliorare e rendere efficace il tuo romanzo fin dalla prima pagina.

Scarica l'ebook
Scrivere un libro che conquista fin dalla prima pagina: Le strategie di grandi autori bestseller.
Scarica l'ebook