Consigli di scrittura

Il bello (e il brutto) di essere vecchi. Il romanzo di formazione di un ottantenne
Articoli

Il bello (e il brutto) di essere vecchi. Il romanzo di formazione di un ottantenne

24 gennaio 2017
| di
Redazione IoScrittore
Intervista a Astrid Mazzola, autrice di "La vita inattesa"

Astrid Mazzola è autrice di La vita inattesa, romanzo edito da IoScrittore


Il libro in una frase
«E dopo questa pausa di vuoto durata troppi anni, d’improvviso la vita che si schiudeva di nuovo, e i visi cari di Lucia, di Francesco e degli altri, e il profumo di quella loro estate casalinga; e c’era ancora un piccolo spazio in coda, un anfratto di futuro, che poteva tornare a riempire di cose belle sperando di riuscire a saziarsene…»
Amici di scaffale
Quando intrecciavamo fiori: li penso collegati da una linea immaginaria che unisce adolescenza e vecchiaia. Inoltre, Lo smemorato di Tapiola di Arto Paasilinna.
In giro ci sono troppi libri che parlano di anziani. Lo so. A mia discolpa posso dire di non averli letti, se si esclude quello di Paasilinna. Non volevo farmi influenzare. La vita inattesa è frutto esclusivo delle mie riflessioni sulla nostra società e sul modo in cui si pone nei confronti della vecchiaia.
E poi, diciamocelo, chi può aver voglia di leggere un libro sulla tarda età? È un periodo in cui non succede niente di interessante…
Segni particolari
Un po’ lento, forse. A volte un tantino melodrammatico. Imperfetto, troppo umano: ormai non riesce più a mentire su di sé.
Ma, dopotutto, questo è il bello e il brutto dell’essere vecchi.
Tag
Vita, vecchiaia, bellezza, esempio, libertà.
Dove e quando
Qui, ora, dentro di te che leggi. Perché è questo mondo, in cui sei cresciuto e che stai costruendo, che si prenderà cura di te quando avrai ottant’anni.
Come e perché ho deciso di partecipare a IoScrittore
È accaduto per la prima volta nel 2010; ma ormai questa è storia vecchia. Ho preso parte a tutte le edizioni fino al 2015, con tre diversi romanzi. Uno (Quando intrecciavamo fiori, per l’appunto) è stato tra i vincitori dell’edizione 2013.
Nel 2015 avevo appena finito di scrivere La vita dopo gli ottant’anni (senza sapere che sarebbe poi divenuto La vita inattesa). Il parto era durato oltre dieci anni; anni nei quali il mondo della scrittura e del cinema aveva manifestato un malaugurato interesse per la tarda età, facendomi quasi desistere dall’impresa. Ma questa storia doveva essere scritta, e possibilmente letta.
Appena nato era un romanzo ancora imperfetto: avevo bisogno di lettori e delle loro critiche e IoScrittore aveva dimostrato più volte di essere un utile strumento per migliorare i miei testi.
Non immaginavo che la sua strada, appena iniziata, l’avrebbe portato a diventare un libro tanto in fretta…
Leggi tutto

Libri utili

Scarica gli ebook gratuiti di IoScrittore.

Tanti consigli per migliorare e rendere efficace il tuo romanzo fin dalla prima pagina.

Scarica l'ebook
Scrivere un libro che conquista fin dalla prima pagina: Le strategie di grandi autori bestseller.
Scarica l'ebook